10
Ott

La cucina è come una macchina

[dfd_heading style=”style_02″ title_font_options=”tag:h5″ subtitle_font_options=”tag:h3|font_size:20″ subtitle=”Per funzionare ha bisogno di un buon progetto”][/dfd_heading]

La scorsa settimana sono stata contattata da una coppia straniera per l’arredamento di un casale da adibire a Bed&Breakfast.

Che bello! Oltre a parlare un po’ in inglese (ossigeno, apertura mentale!) ho modo di confrontarmi con gli usi e costumi di altri paesi.

Una cosa che ho riscontrato è che li ho visti un po’ confusi: hanno visto mobilifici che trattano arredi per  tutta la casa e in più hanno uno spazio dedicato alle cucine mentre all’estero ci sono punti vendita che trattano solo cucine in modo specifico.

Questo li ha messi in crisi perchè considerando questo ambiente in modo molto tecnico lo hanno visto trattato alla stregua di una composizione soggiorno e quindi hanno girato un po’ ma si sono demotivati.

Il rischio che corre il cliente è di perdere tempo a “girare” per negozi.

Tra l’attesa di essere seguiti, l’attesa di avere un preventivo (una settimana o anche due) e valutazioni varie si rischia di perdere anche un mese prima di trovare una soluzione o, peggio, di accorgersi di avere le idee confuse. E questo vale per ogni punto vendita, vuoi mica fermarti ad uno solo?

[dfd_heading style=”style_02″ title_font_options=”tag:h5″ subtitle_font_options=”tag:h3|font_size:20|line_height:30|letter_spacing:0″ subtitle=”Ecco quindi il mio consiglio: conviene prima di tutto avere in mente il progetto, che cosa vuoi e quanto sei disposto a spendere”][/dfd_heading]

Tutto questo lo puoi avere solo con una figura che si occupa espressamente di progettazione, che non ha interesse a vendere questa o quella ditta ma che analizza a fondo i tuoi bisogni e interpreta i tuoi gusti.

Un unico interlocutore con cui arrivi subito al punto, in due incontri si è già ad un buon livello di approfondimento così hai le basi per richiedere preventivi senza perdere tempo ulteriore.

Ovviamente parliamo di stile, di come sogni la tua cucina ideale, dei tuoi gusti.

Progetto inoltre come inserirla nel resto della casa in modo che ci sia un legame e non sia un ambiente slegato.

Oltre alla distribuzione in pianta che può essere in linea, ad angolo, con l’isola o la penisola, studio come vivi, come ti muovi in quell’ambiente. Determino di conseguenza la conformazione e così passiamo alla scelta dei materiali di ante e piani di lavoro. Oggi il mercato offre moltissime soluzioni , non si sa più cosa è pregiato o delicato, costoso o facile da pulire ecco perchè conviene avere un consulente super partes che ti illustra bene e senza secondi fini le caratteristiche dei materiali.

[dfd_heading style=”style_02″ title_font_options=”tag:h5″ subtitle_font_options=”tag:h3|font_size:20|line_height:30″ subtitle=”Capitolo a parte è la scelta degli elettrodomestici. Piano cottura ad induzione o a gas? Frigo all’americana o incassato? C’è di tutto ma è una valutazione da fare con onestà: perchè spendere per un forno che fa anche le meringhe se poi non ti piacciono neanche?”][/dfd_heading]

Battute a parte, non è facile orientarsi. Ecco perchè avere una guida diventa importante.

Ecco come generalmente si svolge una mia consulenza:

  1. incontro conoscitivo in cui si analizza lo spazio a disposizione, si vede una distribuzione di massima e con qualche domanda mirata individuo come vivi la cucina ora e che cosa vuoi migliorare. Inoltre parliamo dello stile che che ti piace e come si inserisce nel contesto. Valutando una serie di modelli presenti sul mercato si può già scremare quello che non serve e concentrarci su una o due strade che preferisci
  2. il secondo incontro, dopo una settimana, è per valutare le soluzioni prese in considerazione e approfondire le scelte di colori, elettrodomestici e accessori. Presento disegni in pianta e viste tridimensionali.

A questo punto ho tutto per inoltrare i disegni alle ditte prescelte, tu non fai altro.

    3. Una volta avuti i preventivi (circa una settimana) puoi fare la tua scelta in tutta comodità e il sopralluogo diventa poi uno solo per definire particolari della cucina prescelta.

Come vedi le tempistiche sono brevi (riducibili ovviamente in caso di urgenze), ti sei risparmiato almeno tre pomeriggi di Sabato o Domenica che avresti dovuto dedicare ai vari punti vendita.

Inoltre sei libero da dubbi perchè con un solo disegno puoi facilmente fare un confronto prezzi, mentre se andassi senza un progetto ogni mobiliere ti farebbe la sua proposta rendendo difficile la scelta.

Allora cosa aspetti?

Chiamami per un progetto dedicato, non perdere tempo!

giovanna@gmgarreda.com

Gmg Arreda - Telefono 331.540.7730.